Orto Botanico di Padova e Cittadella

ortobotanico

Domenica 13 Ottobre 2019

Ritrovo dei Sigg. Partecipanti a CANDELU’ ORE 06.45 e SALGAREDA ORE 07.15 e partenza per PADOVA.   Eventuale sosta lungo il percorso per la colazione libera.

Arrivo a Padova ed ingresso all’Orto Botanico (due ingressi con due guide distinte : ore 09.30 e ore 09.45) che  fu fondato nel 1545 ed è il più antico orto botanico universitario ancora situato nella sua collocazione originaria.  L’orto botanico di Padova nasce come “giardino dei semplici” (ovvero come luogo cui attingere piante medicinali a fini terapeutici o di studio) su richiesta di Francesco Bonafede, incaricato nel 1543 di insegnare la “materia medica” all’Università di Padova, per facilitare l’apprendimento ed il riconoscimento delle piante da parte dei suoi studenti.  Nel 1545 un decreto del senato della Repubblica di Venezia ne approva la costituzione: i lavori sono immediatamente avviati.  Il primo prefetto dell’orto è, nel 1547, Luigi Squalermo detto Anguillara, che fa introdurre quasi 2000 specie medicinali. Nel 1551 all’Anguillara viene affiancato Pier Antonio Michiel, già creatore di un mirabile giardino privato, conoscitore e amatore delle specie vegetali ed autore di un eccellente erbario illustrato.  Nel 1997 è stato inserito nella lista dei Patrimoni dell’umanità dall’UNESCO, con la seguente motivazione:

L’orto botanico di Padova è all’origine di tutti gli orti botanici del mondo e rappresenta la culla della scienza, degli scambi scientifici e della comprensione delle relazioni tra la natura e la cultura. Ha largamente contribuito al progresso di numerose discipline scientifiche moderne, in particolare la botanica, la medicina, la chimica, l’ecologia e la farmacia.

Nel maggio 2002, l’adiacente Collegio Antonianum dei gesuiti ha venduto gran parte dei suoi terreni all’orto botanico e nel 2008 sono cominciati i lavori di ampliamento.   La nuova area è di circa 15.000 m² ed è caratterizzata da importanti innovazioni tecnologiche realizzate in armonia con la vecchia struttura.    La principale novità riguarda la realizzazione di cinque serre che riprodurranno diversi ecosistemi terrestri, da quello tropicale a quello sub-artico. Oltre a concentrarsi sul rapporto tra pianta e ambiente,   il nuovo intervento mette in risalto un possibile diverso utilizzo dei vegetali da parte dell’uomo.   Subirà modifiche anche la zona vecchia dell’orto, in particolare saranno aperte nuove vedute prospettiche sulle vicine basiliche di Sant’Antonio e Santa Giustina,   recuperando l’immagine originale della struttura che, in epoca rinascimentale, era maggiormente integrata nel tessuto urbano. Saranno realizzate anche importanti opere idrauliche, tra le quali un nuovo pozzo che estrarrà acqua termale a 300 metri di profondità.   Questa nuova parte dell’orto botanico, è stata aperta al pubblico il 14 ottobre 2013 alla presenza di varie autorità.

Al termine delle visite, trasferimento in buon ristorante in zona Cittadella per il pranzo con il seguente menù (indicativo):

  • Antipasto di Polentina casareccia e Sopressa
  • Risotto ai Porcini + Raviolone Ripieno di Radicchio ed Asiago +  Bigoli all’Anatra
  • Reale di Vitello al Forno con Patate al Rosmarino
  • Faraona Farcita con Zucchine Trifolate
  • Millafoglie alla Crema + Caffè + vino e acqua minerale

Alla fine del pranzo, trasferimento a Cittadella. Breve visita guidata (16.00-17.30) di questo piccolo borgo di origine Medioevale nell’alta pianura Veneta. Da vedere il piccolo centro storico di pianta ellittica tutto chiuso dalle mura risalenti al XIII secolo con 32 torri e 4 porte…  Nel tardo pomeriggio, partenza per il viaggio di rientro con sosta libera lungo il percorso. Arrivo a destinazione in serata (20.30 ca.)

QUOTA INDIVIDUALE DEI PARTECIPAZIONE:

Minimo 35 Partecipanti = 68.00 €

La quota comprende: viaggio in pullman G.T.: parcheggi/permessi e pedaggi autostradali: pranzo in ristorante con menù indicato; ingresso all’Orto Botanico e visita guidata di 90 minuti (suddivisi in due gruppi – ore 09.30 e ore 09.45 con due guide); breve visita guidata di Cittadella; iva ed assicurazioni di legge; vitto autista; tasse e servizio.

La quota non comprende: mance ed extras di carattere personale, ingressi non menzionati, servizi guidati non descritti, tutto quanto non indicato alla voce “la quota comprende”.

INFORMAZIONI UTILI:

Conferma entro il: PRIMA POSSIBILE POSTI LIMITATI!!!
Saldo alla conferma.

Per informazioni e prenotazioni contattate il nr 0422 686171 (dalle 12.30 alle 18.30) oppure scrivete a: info@viaggibarzi.it.